La Nuova Bussola Quotidiana – martedì 29 gennaio 2019

Vicenza: presentazione di Quando eravamo froci in chiesa

Gender Watch – Omoeresie

Sul sito di Vicenza Pride si può leggere: “Inaugurazione ufficiale del Vicenza Pride 2019 con un importante ospite: lo scrittore Andrea Pini. Nella prestigiosa cornice dei Chiostri di Santa Corona, presenteremo assieme all’autore il libro ‘Quando Eravamo Froci’, uno spaccato della condizione omosessuale italiana ai tempi della Dolce Vita.

Andrea Pini, tra foto e interviste raccolte nel suo libro, ci accompagnerà in un viaggio storico, quando la vita per gli omosessuali non era affatto ‘gaia’, anzi era nascosta; ma seppur nella clandestinità, ci si riusciva a ritagliare spazi e momenti di aggregazione e magari anche di gioia. E si ponevano le basi per le rivendicazioni e la visibilità dei decenni successivi. In questa importante giornata inaugurale, alla presenza delle autorità, ci sarà anche il taglio del nastro, che simbolicamente darà il via ai 6 mesi di eventi del #ViP19 Vicenza Pride 2019”.

Dunque in una chiesa cattolica si presenta un libro a favore dell’omosessualità e si dà inizio anche ad un semestre di eventi arcobaleno. Vero è che la chiesa è di proprietà dello Stato, ma la sua destinazione deve essere congrua agli scopi della Chiesa cattolica, tanto è vero che la sua gestione è affidata ad una parrocchia.

Il vescovo tace mentre alcuni fedeli hanno scritto protestando al sindaco e al vescovo stesso.

https://www.vicenzapride.it/2019/evento/inaugurazione-presentazione-libro-quando-eravamo-froci/

https://www.notizieprovita.it/filosofia-e-morale/vicenza-omosessualismo-in-chiesa-la-rivoluzione-che-avanza/

https://www.vicenzapiu.com/leggi/vicenza-pride-fedeli-messa-in-latino-comune-e-curia-a-favore/